villaggi Calabria
 
iscriviti per
ricevere le
offerte Calabria

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di Growens S.p.A., con sede legale in Via Pola 9, 20124 Milano (Italia), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.

Sei in: 

Calabria » In visita a Stilo (Reggio Calabria)

In visita a Stilo (Reggio Calabria)

Immagine della chiesa La Cattolica di Stilo

Storia e arte a Stilo

Tra le perle preziose della Calabria, l'antica Stilo, il cui nome rientra nella lista de I borghi più belli d'Italia, è una di quelle che colpiscono di più a prima vista per caratteristiche naturali, richiami storici e attrazioni di rara bellezza, tutte concentrate in un piccolo lembo di terra che fu patria del filosofo, religioso e teologo Tommaso Campanella. Il paese, arroccato ai piedi del monte Consolino e costruito a gradinate su pietra tufacea a ridosso di un pendio ricco di ulivi e viti, offrì ricovero a eremiti e monaci basiliani per un lungo periodo, essendo stato nei secoli, secondo quanto si apprende da fonti certe e testimonianze concrete rimaste in loco, un solido punto di riferimento a livello culturale e centro religioso altrettanto importante.
Percorrendo la strada statale 110, che taglia il territorio, dividendo idealmente in due versanti la regione, si attraversano i boschi delle Serre tra tornanti mozzafiato e aree brulle sullo sfondo con paesaggi via via più rustici che, in un'atmosfera ricca di echi e suggestioni d'altri tempi, conducono alle porte del pittoresco borgo.

Stilo, le cui origini non sono considerate univoche dagli studiosi, custodisce gelosamente un vero e proprio gioiello di architettura millenaria: la Cattolica che, col suo stile tipico dell'epoca bizantina capace di incantare ancor oggi esperti e profani di storia dell'arte, sembra voler riportare indietro le lancette della storia, lasciando intatte, sotto gli occhi del visitatore, le tracce incredibilmente vive di epoche lontane salvate dal degrado grazie all'intervento dell'archeologo Orsi il quale, a inizio Novecento, se ne prese cura. Non è un caso se, per tale prezioso monumento, ogni anno visitato da tantissimi turisti provenienti da tutta Italia e dal resto del mondo, si siano poste di recente le basi per una richiesta ufficiale all'UNESCO di ingresso nella lista del beni meritevoli di tutela.
Altro elemento di straordinario interesse è rappresentato dal Castello, realizzato per volontà di Ruggero il Normanno nel 1071 come presidio fisico del potere in mano all'allora casa regnante e in seguito rafforzato e ampliato dagli Angioini ai quali si devono alcune importanti opere di arricchimento della costruzione. Della maestosa cinta fortificata, che teneva al riparo da pericoli esterni la comunità di Stilo, sono rimasti in piedi pochi ma significativi ruderi, sopravvissuti alle distruzioni degli invasori che nei secoli successivi fecero piazza pulita di gran parte delle costruzioni di maggior valore simbolico e strategico.
Tra esse si annoverano all'incirca una ventina di luoghi di culto, rasi al suolo dai conquistatori usciti di volta in volta vittoriosi da lunghe e cruente battaglie per il controllo del feudo locale: si pensi alla Chiesa di San Domenico, nel cui convento trovò ospitalità Tommaso Campanella durante gli anni di formazione spirituale del religioso consacratosi all'ordine domenicano. Apprezzabili sono poi i resti della Chiesa di San Nicola da Tolentino, elemento chiave di un patrimonio architettonico eccezionale, mentre una tappa obbligata si dovrebbe riservare al Duomo duecentesco, al cui interno si trova la tela della Madonna d'Ognissanti, meraviglioso dono dell'immortale talento creativo del celebre maestro Battistello Caracciolo, caposcuola tra i seguaci dell'arte di Caravaggio a Napoli.

Attrazioni nei dintorni

Cultura, arte, storia e suggestioni naturali riservano un clima denso di emozioni che accompagna passo dopo passo l'ospite lungo gli itinerari da favola del piccolo borgo calabrese, che ancor oggi riesce a mantenere inalterate alcune tradizioni popolari, risalenti ad un lontano passato ed evidentemente tramandate di generazione in generazione fino a mantenersi pressoché inalterate nel tempo. In particolare, vale la pena, qualora ci si trovi nei paraggidurante la stagione estiva, scoprire da vicino una delle fiere caratteristiche del vecchio Regno di Napoli, nota agli esperti di rievocazioni storiche come Palio di Rebusa. Fu proprio grazie a simili eventi organizzati tra le mura del borgo che gli stilesi vennero insigniti, nel 1600, dell'invidiabile riconoscimento regio di appartenenza al gruppo   delle 110 città più famose della Penisola. Nel corso dell'avvincente gara, patrocinata dalle autorità locali con tanto di cerimonia d'apertura che vede la presenza di tamburi, trombe, stendardi e araldi, i concorrenti si contendono l'ambito scettro di migliore cavaliere dei 5 casali invitati alla competizione. Tiro con l'arco e con la balestra, tiro al cerchio e all'anello le discipline praticate davanti al folto pubblico che si raduna in strada per assistere trepidante e appassionato allo spettacolo.

Ci sono mille validi motivi, alcuni dei quali direttamente ricavabili da un'occhiata alla cartina geografica della regione, per fermarsi dalle parti di Stilo, magari in vista di un più o meno articolato tour a caccia di itinerari calabresi da cartolina. Basti pensare, ad esempio, che nelle vicinanze, a pochi chilometri di distanza, c'è quello che resta dell'antica Caulonia, meta ideale per gli amanti dell'archeologia, ma anche borghi di origini medievali come Badolato e Sant'Andrea Apostolo dello Ionio. Non mancano, sulla stessa porzione di territorio, località balneari di tutto rispetto a partire da Monasterace, Santa Caterina dello Ionio e Marina di Guardavalle.