villaggi Calabria
 
iscriviti per
ricevere le
offerte Calabria

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di Growens S.p.A., con sede legale in Via Pola 9, 20124 Milano (Italia), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.

Sei in: 

Calabria » Vacanze a Cariati (Cosenza)

Vacanze a Cariati (Cosenza)

Vista del Porto di Cariati (Cosenza)

La costa ideale per tutti!

Per apprezzare a pieno le favolose bellezze di un luogo come Cariati bisogna toccare con mano le radici di una terra ricca di cultura: in ogni angolo di questa cittadina, collocata sull'alto versante ionico della provincia di Cosenza tra Sibari e Crotone, affiorano qua e là perle preziose di storia e arte, testimoni di un patrimonio tutto da scoprire. Panorama da cartolina e architettura di straordinario pregio sono il biglietto da visita dell'antico borgo marinaro al quale si accede da Porta Pia, arco d'ingresso per il centro storico distante poche decine di metri dall'incantevole mare. Otto torri e una cinta muraria risalente ai tempi del potere feudale della dinastia dei Ruffo hanno protetto nei secoli il nucleo essenziale del territorio che una volta, nell'età bizantina, fungeva da avamposto fortificato e punto di riferimento della popolazione locale contro le invasioni.

Cosa vedere in pochi giorni nel paesino calabrese le cui origini, in qualche modo rivelate dalla denominazione, hanno a lungo fatto discutere gli studiosi? Di Cariati si può cogliere la vera essenza girando per le vie principali a partire da corso XX settembre, con tappa obbligata in almeno due degli edifici di fondamentale importanza storica per la comunità locale e, se la stagione lo consente, un tuffo nelle calde acque dello Ionio non deve mancare!
Sono circa sette i chilometri di costa che si estendono da una parte all'altra di questa piccola bomboniera, che sole e meraviglie paesaggistiche impreziosiscono con un clima ideale non solo nell'arco della bella stagione. Chiunque abbia la fortuna di trovarsi da queste parti d'estate può farsi il bagno in uno specchio d'acqua limpido e suggestivo, in diverse occasioni oggetto del riconoscimento della Bandiera Blu per via della sua invidiabile pulizia e particolarmente adatto ai più piccoli in virtù delle condizioni eccellenti dell'intero litorale, rigorosamente a prova di bambino anche secondo le associazioni dei pediatri. La zona balneare di Cariati presenta una forte concentrazione sia di abitanti che di visitatori, i quali, per ovvie ragioni, scelgono spesso come meta per le loro vacanze uno dei villaggi della Calabria. In particolare, il comune conserva tutt'oggi quel gradevolissimo aspetto di sito incontaminato e a misura d'uomo che fa di simili perle naturali sparse del Sud Italia paradisi terrestri d'inestimabile valore. 

Non sembrano essersi mai perse le tracce, nella splendida località marina, degli antichi splendori della civiltà della Magna Grecia che ha regalato alla Calabria tradizioni e beni culturali unici al mondo. Vicoli, piazze e casette del borgo trasmettono un'atmosfera incantevole, lasciando la sensazione di viaggiare nel tempo tra le mura di un vivace e solare paesino fortificato di epoca medievale: un'ottima alternativa ai soliti itinerari da pacchetto vacanze standard!

 

Una terra ricca di tesori

La sosta nella Cattedrale di San Michele Arcangelo, punto d'incontro tra spiritualità cristiana ed echi storico-artistici profondi, è consigliata non soltanto ai credenti ma anche a qualsiasi osservatore dotato di sensibilità per la cultura. Un porticato precede la facciata e in alto si scorge l'imponente campanile che venne costruito in una fase successiva. Da ammirare è poi la cupola, ricoperta dalle mattonelle di maiolica che contribuiscono non poco a caratterizzarne lo stile. A colpire, dentro il luogo di culto simbolo per la comunità locale, sono le opere dal grande significato religioso che abbelliscono la chiesa e gli altri elementi degli arredi interni, ben armonizzati in un ambiente votato alla preghiera e alla silenziosa riflessione. Una targa collocata all'esterno introduce il visitatore evidenziando importanti note sulle radici del santuario situato sul corso principale del borgo antico, ma non mancano guide turistiche pronte a fornire su richiesta ulteriori informazioni.
Non bisogna spostarsi di molto per fare visita al Palazzo Vescovile e alla torre campanaria con orologio (la cui costruzione è datata 1904) della vicinissima piazza Plebiscito.

Ancora più interessante si presenta dal punto di vista storico e architettonico la Chiesa degli Osservanti, che studiosi e abitanti del posto ricordano anche come Chiesa di Santa Filomena: al suo interno sorgono due distinti oratori, uno dedicato alla Madonna della Catena e l'altro a Santa Filomena. La sua edificazione, avvenuta secondo i canoni dello stile tardo-gotico messo in risalto dall'abside quadrangolare e dal portale d'ingresso in pietra dalla forma ogivale, risale all'incirca all'anno 1440 e va senza dubbio attribuita all'iniziativa del fiorentino Bonaccorso Caponsacco.

Le lancette del tempo vanno decisamente all'indietro fino ad arrivare al IV secolo A.C. visitando l'area di straordinario interesse archeologico dove si trovano i resti della cosiddetta Tomba Brettia, imperdibile tappa di un tour alla scoperta del patrimonio nascosto della fertile e generosa terra calabrese. 

Affreschi e oggetti custoditi nel sito localizzato all'altezza di Salto, ad una manciata di minuti dal paese e accessibile agevolmente dalla strada statale 106, raccontano delle battaglie di un guerriero di nome Brezio, forse considerato capo della comunità all'epoca dei fatti come testimoniato indirettamente da vari reperti. Questa tomba a camera sotterranea situata in una superficie collinare rappresenta uno dei punti d'interesse più significativi del territorio cariatese. La ricchezza dei ritrovamenti ha fatto sì che dalle viscere di Cariati uscissero fuori tracce importanti delle civiltà passate, alcune delle quali finite tra le teche del museo di Sibari. Nessuno può escludere, anzi sembra probabile, che lo stesso territorio ospiti altri gioielli di archeologia, destinati prima o poi a rivedere la luce.