villaggi Calabria
 
iscriviti per
ricevere le
offerte Calabria
Sei in: 

Calabria » Vacanze termali in Calabria

Vacanze termali in Calabria

Benessere, pietre, relax, meditazione, equilibrio

Calabria: regione del benessere

Le prime immagini che saltano in mente all’udire la parola Calabria sono mare cristallino, natura rigogliosa, villaggi vacanze, clima mite tutto l’anno, buona cucina e gente locale allegra, calorosa e accogliente. Tutto vero: la soleggiata regione italiana offre ai tanti visitatori che ogni anno la scelgono, un ricco ventaglio di opportunità per immergersi in straordinarie bellezze paesaggistiche e culturali. In pochi sanno, però, che la Calabria è anche una destinazione ideale per prendersi cura della bellezza del proprio corpo, grazie alla possibilità di fare vacanze termali. Se state pensando di organizzare un week-end all’insegna del relax e del piacere fisico e spirituale o se volete sfruttare i benefici delle acque termali, perché non optare per la Calabria? Una destinazione termale sicuramente fuori dai tradizionali schemi del turismo beauty e wellness e, per questo, tutta da scoprire. Da nord a sud, la regione è ricca di centri specializzati e di certificata eccellenza – alcuni anche di interessanti origini storiche – pensati per regalare una coccola speciale a chi desidera staccare la spina dalla routine quotidiana e ritagliarsi un momento tutto per sé.

Gli stabilimenti termali

Le Terme Sibarite sono senza dubbio tra le più conosciute della Calabria. Una notorietà che nasce sin dall’antichità, quando le acque sulfuree presenti erano utilizzate con assiduità dagli allora abitanti della zona, che ne sfruttavano già le eccezionali qualità curative. Situate a Cassano allo Ionio, un piccolo borgo affascinante soprattutto per l’eccellente patrimonio artistico legato alla storia, le Terme Sibarite sono abbracciate dalle splendide rovine della città antica di Sibari e sorgono all’interno di un vero e proprio anfiteatro naturale tra l’Appennino Lucano e la Sila Greca. Queste terme, dopo aver chiuso i battenti per molti anni, sono state rimesse a nuovo nel 1952, a seguito di importanti ricerche scientifiche che hanno confermato le assolute potenzialità terapeutiche delle acque. In particolare è la presenza di idrogeno solforato di estrazione biologica a rendere le acque sulfuree ed i fanghi molto potenti nella cura dei più svariati malanni ed acciacchi. Ma non è tutto: un’altra grande peculiarità della zona è la presenza di ben 5 sorgenti d’acqua ad alto contenuto minerale: Cassano, non a caso è considerata una delle località italiane più ricche di fonti termali. L’acqua dell’Appicello, delle Caldane, del Clocco, del Trabucco e della Stufa sono tutte considerate fonti ipotermali sulfuree e per questa ragione vengono utilizzate in maniere differenti, dai bagni, ai fanghi, passando per le inalazioni e le nebulizzazioni, mantenendo costante la loro efficacia curativa.

Decine di ettari di parco termale, racchiuse all’interno di un’oasi tra le colline di Sibari: si presentano così, in tutto il loro splendore, le Terme di Spezzano. Anch’esse circondate da concrete testimonianze della vivacità artistica dei popoli antichi che hanno abitato la zona, sono state fondate nel 1923 ai piedi della Sorgente delle Grazie, nota in tutto il mondo per le proprietà curative legate alle malattie del fegato. Oggi le Terme di Spezzano rappresentano una delle espressioni più interessanti dell’architettura moderna legata al benessere ed alla cura della persona: una struttura altamente all’avanguardia, infatti, è in grado di offrire servizi capaci di assecondare ogni tipo di necessità.

Classificate come livello qualitativo 1° Super, le Terme Luigiane rappresentano un altro tassello dell’eccellenza calabrese in fatto di cure termali per il benessere della persona. Non è un caso che, dove sorgono le terme, ad Acquappesa, in provincia di Cosenza, siano state scientificamente attestate acque ipertermali solfuree salsobromojodiche e con il più alto grado sofidrometrico d'Italia (ben 173 mg per litro). Un dato straordinario, quello delle terme di Acquappesa, considerate una location ideale per curare numerose patologie dell’apparato respiratorio, ma anche della pelle e della struttura ossea. La struttura mette inoltre a disposizione dei clienti un avveniristico centro benessere dove la parola d’ordine è relax allo stato puro: tra idromassaggi, percorsi Kneipp e docce emozionali, sarà un piacere ritagliarsi un po’ di tempo in una delle località più affascinanti del mondo.

Situate al centro della Calabria, a 2 passi dall’Aeroporto di Lamezia Terme, le Terme Caronte sono senza dubbio le più comode da raggiungere dai turisti. Sorte in un luogo naturale paradisiaco, tra le pendici del Reventino e il Golfo di Sant’Eufemia, le terme vantano una tradizione ultra millenaria. Dall’epoca dei Greci e dei Romani, fino ai giorni nostri, le acque solfuree della zona sgorgano naturalmente ad una temperatura di circa 39°C, un valore ideale per regalare al proprio organismo una sensazione di assoluto benessere. Site nel cuore di un bosco secolare che offre un clima mite e piacevole tutto l'anno, le terme Caronte costituiscono un perfetto mix tra storia ed innovazione, legate come sono fortemente al passato, ma arricchite nei servizi e nella struttura per garantire numerose opportunità a tutti i clienti che ogni anno decidono di fermare per qualche giorno il tempo e dedicarsi alla cura del sé.

In uno dei borghi più antichi della regione, sorgono le Terme di Galatro, una perla per la salute ed il benessere a pochi passi dallo stupendo centro storico del paese (in provincia di Reggio Calabria). L’acqua che sgorga naturale ad un temperatura di 37°, proviene dalle sorgenti Sant’Elia presenti all’interno di una stretta gola del monte Livia. Nel 1882 l’acqua sulfurea fu convogliata nell'allora appena nato stabilimento termale, costruito per volere del sindaco, il quale desiderava donare a tutti i suoi concittadini una struttura all’avanguardia in grado di curare disturbi e affezioni in modo più adeguato ed efficiente. Nel corso del tempo la missione delle Terme di Galatro è rimasta la medesima, ma si è estesa ad ampio raggio, passando dai galatresi ai cittadini del mondo intero. Sono migliaia, infatti, i turisti che ogni anno decidono di recarsi sulle rive del fiume Fermano, all’interno di un cornice naturale splendida, per trascorrere le loro vacanze. Il parco naturale che abbraccia la struttura è il perfetto tassello di completamento di un quadro unico nel suo genere, in cui è presente una location in grado di regalare benessere e relax allo stato puro.